Parentesi scoraggiosa

Allora, io giá son un po’ fuori taratura di mio, poi c’ho le amiche criiitiiiine che mi fan vedere i film strappalacrime! Sto guardanodo “Solo un padre” su Can5….. tra l’altro nella scena in cui la moglie è sulla cabrio e gioca con la mano nel vento mi è sembrato di rivedere un giochino che facevo io da piccolo :-)

Vabbeh, son giorni un po’ strani. Intanto vorrei che fosse messo agli atti che la ragazza francese, Camille, è la mia donna ideale. Sicuramente minimo un anno di storia con lei riuscirei a farlo. Ha quella luce.

Detto ciò, è un po’ di giorni, tanti, che manca qualcosa. Allora: le vecchie questioni stanno finalmente iniziando a sparire, il che è positivissimo….tuttavia qua continuo a faticare nel trovare controparti interessanti. Quello che non mi spiego è che, fondamentalmente, sulla sponda uomini, ho gusti molto poco modaioli e fighetti: la cosa che tendenzialmente mi colpisce è l’aspetto da persona normale e una certa luce nello sguardo.

Ora questa benedetta luce è un cazzo di sbattimento trovarla, però, accident,i le volte che la trovo si fa na fatica a bere anche un caffè. Ok non sono un adone ma non son nemmeno da buttar via….boh, sarà un periodo.

So che è un discorso un po’ sciocco, ma è frutto del malumore di stasera. Metteteci un po’ la fase finale del coming-out che presenta sempre qualche sbattimento, a questo sommate il fatto che, cazzo, sono uno psicopatico ma c’è di peggio in giro: io, quando una persona mi interessa, sono in grado di mettermi in gioco (e questo l’ho appurato negli ultimi anni). Non è che rinuncerei al sesso per amore…mi ha proprio rotto le palle il primo, quindi sarei pure fedele! Possibile che non si quagli?!?

So che non ha senso….però io pensavo che la mia parte di sfiga in amore l’avevo già ampiamente pagata. Adesso non è che pretendo la luna, ma almeno una partita degna di esser definita tale.

Capitemi. Perdonatemi. Oggi va così.


Marco Mengoni – In Un Giorno Qualunque

Chiamerai il mio nome?

M’è saltata in testa questa canzone. Possibile che Nina Zilli mi sia piaciuta più lo scorso anno, quando ha duettato coi La Crus, piuttosto che quest’anno da sola?

La Crus Feat. Nina Zilli – Io Confesso

Allora, settimana scorsa, data la terribile congiuntura astrale tra Sanremo, San Valentino e Venerdì 17 (grazie a Foxyleaks from Romeo in Love episode 120, questi due li amo) , è stata davvero pura follia. Questo weekend poi….tutto bene eh, niente da dire, ma mi è costato un paio di sforzi titanici. Diciamo che è da un po’ che non ci si “intrattiene” con qualcuno…dal post sui vini australiani. Allo stato attuale dei fatti: Pippo è sparito (alla faccia degli slanci di interesse) e Pluto…beh mi aveva invitato per il weekend ma ho declinato l’invito. Devo essere sincero: avevo l’ormone a mille, ma mentre mi preparavo mi sono guardato allo specchio e c’ho visto una faccia un attimino diversa…così ho pensato che era la solita cosa inconcludente e che era meglio approfittare del sabato sera per passarlo con amici a Milano e con un po’ di gente nuova. Ho fatto bene.

Ripenso alle mie speranze di un po’ di mesi fa. Una piccola parte di me è ancora convinta che “Mr. Cazzoèimpegnato” non sarà più tale, e prima o poi si quaglierà. Il resto pensa che sono scemo, che sarebbe uno sbattimento senza eguali, che oggettivamente è il caso di lasciare perdere….e che è ancora questione di poco tempo e poi finalmente ne uscirò. Fino a quel ne uscirò, non lo nego, mi ci sento ancora legato.

Confido nella primavera, confido nelle nuove conoscenze, confido che questo periodo di concentrazione di sfighe passi.

Questa canzone è bellissima e vi propongo un’alternativa alla versione originale, come mi ha suggerito il mio amico Pier (no non il nostro Pier – cocchiere, un altro Pier, un amico non bloggante).

Love is requited … l’amore è contraccambiato. Credo che chi ha assaporato un amore non corrisposto, trovi un fascino incredibile nella semplicità di questa frase.


Elisa – Love is requited

E poi boh, ti senti un po’ Johnny

Regressione a livello infantile ON. Direi che di tanto in tanto ce la possiamo permettere, no?

L’altra sera stavo tornando da lavoro e, camminando per raggiungere il binario, mi è passata per le orecchie la sigla di “E’ quasi magia Johnny”. Adesso ho un dubbio: lui NON VOLEVA leggere nella mente di Sabrina o proprio NON POTEVA perchè ne era innamorato? Io ricordo che fosse la prima….

Vabbeh, ai fini del mio ragionamento (parolona) non è determinante.

—ho Googlato per sopperire alle carenze della mia memoria ma non ho trovato info sicure.—

Anyway, la chiave è questa: per quanto mi riguarda, se fossi Johnny, non leggerei nel pensiero della mia Sabrina, nemmeno dopo un due di picche. Questo perchè sciuperei inevitabilmente tutto. Non è questione di essere scoperti o no, è questione del distruggere qualcosa che abbiamo dentro. Parte dei legami che creiamo o che vorremmo creare, sono composti da segmenti che per assurdo riguardano solo noi e per assurdo non c’entrano nulla con chi ci sta accanto.

Ok mi aiuto con un disegno (sto post sta prendendo strane pieghe):
Credo che sia un discorso contorto e un po’ vegetale: l’amore per qualcuno è un po’ come un albero, che va piantato e cresciuto. Se lo curi bene cresce abbastanza bene da superare la nostra “nuvoletta” e arrivare all’altra persona (poi c’è chi si innamora dei cessi, ma questa è un’altra storia). Se è abbastanza robusto sopravviverà alla tempesta “mondo” che separa noi dall’altra persona.

Insomma le regole del gioco sono queste. Hate it or love it, ma è così. Se cerchi di barare la parte che è dentro di te marcisce, compromettendo tutto. Certo, anche se va male una storia la pianta non se la passa bene, ma forse la gioia a cui aspiri vale il rischio della sofferenza che provi, e il precludersele barando ha poco senso.

E’ meglio che lo chiudo qui, perchè non so dove potrei arrivare….


Cristina D’Avena – E’ quasi magia Johnny

L’anti post: quando argomentare è un ‘opscional’

Ho sempre cercato di perseguire l’obiettivo di evitare di buttar li argomenti a caso e di cercare di agromentare ben per snocciolare i punti oscuri di ogni questione.

Diciamo che spesso e volentieri fallisco MA…. oggi lo farò di proposito! Fatti e cose e argomenti e quellochevoglio sputati qui a caso: pronti? partenza! VIA

Qualche mese fa, con uno strano gioco di leve e torsioni, ho fatto esplodere un tagliaunghie, irrecuperabile, da buttare. Settimana scorsa ho ripetuto lo stesso errore MA, essendo in fase quasi rem ergo pressochè abbioccato, sono riuscito a fare il movimento inverso e riassemblarlo al primo colpo… son cose che riesci a fare una volta nella vita…FATTA.

Ci sono diversi tipi di dolore: Fisico, Mentale (che a sua volta si divide in quello causato da stress, amore, preoccupazioni, lavoro) ma secondo me quello causato dall’amore ha un impatto devastante e senza confini. Insomma se uno ti tortura, ti uccide, muori. Causa –> effetto. Con l’amore ci sono n mila possibili dolori.

Quando sei davanti al PC, per certe cose ti basta premere ESC per chiudere la finestra, in altri casi devi per forza usare la X in alto a destra…o file –> esci….o ALT+F4….un po’ come nella vita.

Kylie Minogue – Get Outta My Way: in alcuni siti il testo è riportato male e al posto di “It’s got me saying. Ain’t getting me back at the end of this song” (come riporta il sito ufficiale) troviamo un “t’s got me saying, getting me back at the end of the song” che stravolge totalmente il senso della canzone. Le rassicurazioni fornite da www.kylie.com mi hanno raddrizzato la giornata, ecco.

A volte flirto (si può dire?!!), anche con donne, senza rendermene conto. Il che in certi frangenti (strabelle, sposate, con figli) non ha proprio senso, ma non me ne rendo conto.

Il mondo si divide in “chi porta gli occhiali” e chi NON. L’uno non potrà mai capire a fondo la vita dell’altro.

Ieri sera pizza con Norden. L’ho edotto sul senso del definire qualcuno “CESSO COI PEDALI”, credo che nella vita sia una classificazione che prima o poi ti torna utile, no? Seguiranno argomentazioni su “CANCELLI” “TOMBINI” “CASSONETTI” “GRATE”

Il mondo è piccolo e, ogni tanto, la stessa persona la incroci su uno scopasito, tra i follower di un tuo amico su twitter, e scopri che ha anche un blog.

Nuovo episodio di RomeoInLove…. ma quanto tanto ho apprezzato la Juliet in questo episodio? Fascinosissima!

Ho scambiato l’icona di Growl per la zampa di un bear…ma vabbeh, soncose.

Ho 6 bozze che prima o poi devo finire…

Buon weekend magnifici che non siete altro!

Etta, in molti conoscevano il tuo nome…. ma tanti di più conoscevano la tua voce!


Etta James – At Last

Spegni gli abbaglianti!!!!!!!

Sabato mattina: ah no, è già passata l’una…ops!

Ho un bel po’ di cose da fare: recuperare il 10% mancante di un mini servizio fotografico e installare una serie di applicativi improponibili su un cavolo di pcmammamiachesbattimento!

Informazioni di servizio: domani sera quella perla di politico si Scilipoti sarà ospite al Chiambretti Sunday Show…. sticazzi? Vedrete Lunedì che chicche gireranno per la rete!
Per la rubrica Considerazioni Inutili citiamo un qualunque conduttore del tg su Rai3 che, parlando ovviamente della tragedia del Concordia, esordisce con “Stamani è stato nominato il commissario d’emergenza a capo del Dipartimento di Protezione Civile…..mi chiedo se non potesse essere nominato prima”.

Argomento del post? Le sbandate, o crash, come le chiamano gli ammmmmici nostri inglesi rendendo benissimo l’idea del danno fisico che comportano (mi sa che l’ho già detta questa).
Ieri sera recuperavo l’episodio di Romeo In Love e ho trovato l’argomento molto interessante, soprattutto per i pensieri che sto facendo negli ultimi giorni.

Innamorarci: quanto pesano le nostre fantasie? Quanto pesano le nostre aspettative? Quante volte abbiamo toccato con mano quanto e capito quanto ci fossimo fatti un’idea sbagliata…o giusta? Mannaggia alle endorfine e gli ormoni, ecco!

Ci faccio una pensata…..buon weekend!


Romeo in Love – Fantasyland

Dove andremo a finire

Allora: sono a cena e come al solito c’è il TG5.

Meeeegaaaaa piiipppaaa sugli effetti economici del matrimonio Kate vs. William. In pratica si parla solo di quanto siano incrementate le vendite di abiti, scarpe, cappellini o accessori che la duchessa indossa. Sono felici? Si amano? Trombano? Who cares!

Unico accenno alla loro vita privata: “beh, dopo 9 mesi non hanno ancora dato un erede al regno, ma almeno una bella spinta all’economia inglese”. Ma ce la facciamo?! Davvero è questo il tipo di servizio che vuole vedere il target di un telegiornale?

Sono basito dal taglio del servizio, ma soprattutto dai temi su cui si sta spostando l’interesse delle persone. Insomma il gelo… ma si può?! Ok, c’è la crisi, ma dai non credo che questo possa definirsi un buon modo di rispondere ai problemi economici….

Ciliegina sulla torta? Il servizio di chiusura dedicato alla nuova fiction di Can5, quella con Claudia Pandolfi e Claudio Gioè. “Ah, sta andando davvero bene, settimana scorsa boom di ascolti…” Ma dai? Ma davvero? Chi si loda s’imbroda l’hai mai sentito? Ma soprattutto che senso ha?!?! E’ lo stesso canale, quindi lo so che non dirai mai che fa schifo, ma addirittura farti bello come un bimbo di 13 anni che millanta di “avercelo grosso”…..anche no!

Disappunto.


Oh Land – White Nights

…e anche questo è andato

…ebbene si, anche quest’anno è passato.

So che l’originalità di questo post è pari a zero, come quello per Natale, ma s’ha da fa, ecco!

Vorrei poter dire che ho superato gli ostacoli che ho trovato nei miei ultimi 365gg di vita, che sono un’altra persona, una persona migliore…. e forse è vero, ma in un certo qual modo sono sempre la stessa persona, impantanato con la storia di “Mr Cazzoèimpegnato”, impantanato coi limiti della mia routine, impantanato nella mia pigrizia e nelle mie paure. Forse un po’ mi sono spostato all’interno di questo pantano, magari sono più vicino alla riva, o magari no….fatto sta che mi sento ancora il fango addosso. Time will tell….

Ovviamente auguro a voi tutti un buon 2012, auguro tanta serenità, tanta felicità, tanto amore, tanta fortuna, tante soddisfazioni.

Vi auguro di essere più interessati a ciò che date rispetto a ciò che ricevete, di imparare a sorridere di più agli altri, di perdonare, di essere generosi, di essere solari, di essere produttivi, di non provare odio o rabbia ma solo emozioni positive, di essere open mind, di mettervi in discussione, di evolvere, di cambiare le vostre idee e abitudini, di assaporare la pace.

In questo modo, se tutto va bene, incontrerete sulle vostre strade qualcuno con lo stesso entusiasmo, che saprà dare a voi ciò che state seminando, contribuendo a rallegrare la vostra vita…… male che vada avrete comunque contribuito a rendere il posto un mondo migliore.

Un abbraccio grandissimo e fortissimo dal vostro casinaro di fiducia :)


Jennifer Lopez – Waiting For Tonight