Singin’ in the rain

Mai fatto? Io si, l’anno scorso credo: sono uscito a correre consapevole del maltempo in arrivo e ne ho approfittato per una bella corsa sotto la piogga.

Daffo so che tu apprezzerai il tema del post :-)

L’altro giorno il mio amico F. mi chiedeva se mi era mai capitato di camminare sotto la pioggia e siamo andati sul discorso…. secondo me è una cosa bellissima ma bisogna essere nella condizione mentale giusta per apprezzare e, inevitabilmente, anche in quella fisica:
se sei in giacca e cravatta è un po’ dura che te la godi, dovrebbero inventare un indumento che non ti si appiccichi addosso, che non dia fastidio! So che qualche maniaco proporrà la nudità ma no, nemmeno quella va bene, perchè la gocciolina che cola sulla schiena da fastidio!

Forse l’unico modo è imparare a fregarsene pesantemente di tutto quello che ci sta attorno e staccare il cervello…..ma se già riesci a fare questo sei talmente avanti che cantare sotto la pioggia ti sembra la cosa più banale del mondo ;)


Gene Kelly – Singing in the rain

Something In Return

So cry just a little for me

Avete mai ascoltato Cry di Faith Hill? Mi è capitata sull’iPod mentre ero in spiaggia a prendere il sole…
A volte quando ci sono di mezzo le questioni di cuore soffriamo.
A volte ci sentiamo soli in questa sofferenza.
A volte ci immaginiamo che anche l’altro senta un pezzo del nostro dolore.

Le parole su cui bisogna prestare attenzione nelle ultime 3 righe sono SOFFRIAMO, SOLI, IMMAGINIAMO. A mio avviso la canzone sintetizza bene l’esigenza egoistica di non essere gli unici a soffrire, per darci la speranza di non essere dentro a un film partorito dalle nostre menti, per darci la speranza di non aver sofferto per nulla, per darci la speranza di non essere soli in questa storia….

If I had just one tear
Running down your cheek
Maybe I could cope
Maybe I’d get some sleep
If I had just one moment at your expense
Maybe all my misery
Would be well spent…yeaaaa

Could you cry a little
Lie just a little
Pretend that your feeling a little more pain
I gave now I’m wanting
Something in return
So cry just a little for me

If your love could be caged, honey, I would hold the key
And conceal it underneath the pile of lies you handed me
And you’d hunt and those lies
They’d be all you’d ever find
And that’d be all you’d have to know
For me to be fine

And you’d cry a little
Die just a little
And baby I would feel just a little less pain
I gave now I’m wanting
Something in return
So cry just a little for me

Give it up baby
I hear your goodbye
Nothin’s gonna save me
I see it in your eyes
Some kind of heartache
Darlin give it a try
I don’t want pity
I just want what is mine

Yeah.. Could you cry a little
Lie just a little
Pretend that you’re feeling a little more pain
I gave now I’m wanting
Something in return
So cry just a little for me

Cry just a little for me
Could you cry just a little for me?

It’s raining men….

Ah no, mi son dimenticato una virgola, rifaccio:
IT’S RAINING, MEN!
Eh si, perchè qua continua a venir giù acqua a catinelle! Non se ne può più… la cosa drammatica è che poi verremo catapultati nell’afa più assoluta!

Io non voglio fare quello che rompe sempre le palle….ma un tempo un attimino mite non si potrebbe avere?! Giuliacci, pensaci tu!

Le scorse notti sono state segnate da attività oniriche…mmmm….diciamo che ho fatto un miniflashback di 6 mesi. Chissene, oramai la prendo con filosofia, ogni tanto mi sveglio e dico “Ecco, il mio cervello s’è roooaaat un’altra volta!”.

Ma che cavolo vuol dire se mi porto in un sacchetto una tazza (una via di mezzo tra una tazzina da caffè e una più grande) con dentro un bigliettino (di cui ignoro i contenuti)???
Una mia amica ha fatto un rapido check a livello di interpretazione dei sogni ma non ne è uscito nulla di sensato; credo si tratti solo della mia mente malata :)

Settimana impegnativa, trafficata (becco sempre incidenti in tangenziale, si può?!?!), e segnata appunto da un tempo TERIBBBBILE! Ho voglia di un po’ di relax, che spero di ottenere questo weekend.

Mea culpa con Amoon, a cui non potrò fare da spalla per una degna serata milanese dato che questo weekend ho tutte le sere prenotate per cene varie :(

Nuovo singolo di Gavin DeGraw, che in sunto dichiara di non “essere andato oltre” la sua vecchia fiamma: certe canzoni mi capitano proprio a caso eh? Mente malata, mente malata….