Proattività

Prepararsi a soddisfare un’esigenza ancora prima che diventi tale. Questo credo che sia lo spirito che permette di essere vincenti nella vita, nel lavoro, nel mondo.

L’aspettare che ci sia un problema per poi correre ai ripari presenta sempre diversi svantaggi rispetto al “pensare in positivo”, cioè al costruire e non al rattoppare.

Penso a un po’ di cose in generale, le più disparate, alla legalizzazione delle unioni gay, che tarda a soddisfare il bisogno sempre più forte di migliaia di persone. Questa necessità doveva già essere valutata come una “possibilità”, essere studiata in maniera OGGETTIVA e le azioni necessarie andavano intraprese tanto tempo fa.

Penso al futuro, dalla questione carburanti alla questione carne. C’è chi sostiene che le automobili attuali siano destinate a sparire dato che il petrolio non è infinito, c’è chi sostiene che l’evoluzione veda un sempre minore consumo di carne…

Sono entrambi passi che, a mio avviso, tardano ad arrivare perchè non siamo economicamente pronti. Bisognerebbe convertire interi cicli produttivi nella speranza di ridurre al massimo l’impatto sul mercato del lavoro. Qualcuno lo sta facendo? No, non si sta muovendo nulla. Anche qui arriveremo al punto di rottura, crisi, tasse…

So che è una visione un po’ apocalittica, ma perchè non riusciamo a fare di meglio. Si applica lo “spirito imprenditoriale” nella vita reale solo quando si parla di tagliare costi, mai in termini di crescita, buone idee, efficenza.

Non so nemmeno come mi sia uscito sto post….


Seth Lakeman – Lady Of The Sea (Hear Her Calling)

Annunci

4 pensieri su “Proattività

  1. daffo ha detto:

    Forse perché come in tutte le cose si aspetta sempre di toccare il fondo prima di risalire.
    Anch’io mi chiedo quando ci si darà una mossa; penso tanti di noi stanno già cambiando le proprie abitudini ma prima di vedere dei risultati concreti ci vorranno ancora degli anni.
    Mai disperare però ;0)
    buona settimana Vento.

  2. bhe ma insomma …. è un sistema che ha impiegato quanto? un centinaio di anni per evolversi e raggiungere il punto di collasso e adesso mica si può pretendere di raddrizzare la situazione nel giro di una generazione. Sempre ammesso che come dici, ci sia la volontà di raddrizzare qualcosa, cosa che non mi pare nemmeno a me.
    Credo e vedo invece molte piccole realtà che hanno già imboccato la strada giusta, quindi penso che finirà un pò come per i dinosauri, le macroeconomie scoocmberanno e si estingueranno a favore delle microeconomie,
    Certo ci vorrebbe una bella sfera di cristallo per averne la sicurezza 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...