Una mail che aveva come subject “Dunque”

Una sera di Gennaio dello scorso anno ero a letto; avevo avuto una giornata un po’ difficile e aspettavo che il sonno mettesse finalmente fine ai pensieri che continuavano a frullarmi in testa.

PLIN PLIN
(no, non era la pipì che dovevo fare, ma il suono di una mail sul cellulare)

Allora strafattone, in breve.

Ben consapevole che non c’è nessun bisogno di questa mail, ti dico un paio di cose che vorrei tu tenessi bene a mente.

Ok, non è andata. Amen. Per quanto possa dispiacere, o addirittura far male, quantomeno sei uscito dalla peggiore delle situazioni: il limbo.

Alla fin fine considera il tutto, considera la cosa nel suo complesso e ti renderai conto che 1. era un gran casino in partenza; 2. è stata tirata davvero per un sacco, troppo tempo; 3. non hai proprio un cazzo da rimproverarti (ed è fondamentale); 4. varie ed eventuali.

Cose da fare nel breve-medio termine: evita di importi determinati “stili di vita”. Non è perché con lui non è andata che allora bisogna fare retromarcia forzata verso il tuo lato etero. E non voglio spingerti per forza verso il lato gay.
Vedi cosa ti aspetta domani, senza preconcetti, senza imposizioni. Che lo sai anche tu che fan più male che bene, ammesso che del bene possano farlo.

Prenditi tutto il tempo che ti serve, ma si ricomincia. Si può sempre ricominciare. Ed è un pensiero incoraggiante.

Ripeto, so che non hai bisogno di questa mail, ma, come dico sempre, sticazzi!

‘notte, oppure ‘giorno.

Non so perchè scrivo questo post. Ultimamente ho difficoltà ad esprimere le mie sensazioni, ma rileggere questa mail mi fa sorridere, mi fa sperare, mi fa sentire consolato.
Un paio di mesi dopo mi trovavo io stesso a scrivere un’altra mail, con lo stesso soggetto, indirizzata però ad un’amica che stava vivendo unperiodo di contrasti a livello di coppia…
Non so perchè, ma nella mia mente è rimasta l’idea che, nei momenti difficili, ci sia un messaggio che inizia con DUNQUE che arriva a darti un po’ di conforto 🙂
Tant’è vero che, pochi giorni fa, l’ho inoltrata pari pari ad un amico che io e il mittente della mail abbiamo in comune.

C’è chi crede alla fatina dei denti, a Babbo Natale….e chi alla mail che aveva come subject “Dunque”

Annunci

One thought on “Una mail che aveva come subject “Dunque”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...