Il primo posto

Chi avete al primo posto delle vostre vite?
Nelle vite di chi siete al primo posto?

Periodo di confusione, di mille fatti che si accavallano e serrano i ritmi delle giornate.
Faccio i conti con l’incapacità di capire cosa voglio davvero.
Diviso a metà tra l’amore e il rancore. Tra il me stesso del passato e il me stesso di adesso.

Sto cercano di fissare un po’ i punti, e quel che ne esce non è che mi faccia impazzire. Insomma ho sempre avuto paura che, quando qualcuno diceva di voler stare con me, non lo facesse tanto per chi sono io davvero, ma per il fatto che sono molto disponibile, sempre aperto verso il futuro, proposte e persone.
Come un coglione ho sempre messo davanti questo lato di me.
Come se uno avesse paura che le persone escano con lui perché è ricco, e di conseguenza gli paga la cena tutte le sere.
Un coglione.

Per il resto, in questo momento, penso di non riuscire a vedermi al 100% con nessuno. Da F. che ha dovuto avere il me che continuava a remare nonostante le difficoltà, per mesi e mesi. Il me che se ne fregava dei muri che gli metteva davanti, parlava, litigava, ma ogni volta gli dimostrava che era lui la persona con cui si voleva svegliare la mattina.

Sono combattuto tra il “e’ bello che una persona, quando rischia di perderti, faccia degli sforzi per tenerti stretto” e il “è una merda che una persona non si sia fatto carico del fatto che stavi male per quasi un anno e mezzo e poi si sia svegliato giusto perché aveva paura che un altro potesse conquistarti”.

Il punto è che credo che entrambe siano tanto vere quanto incompatibili.

Dall’altra parte chi avremmo? Un Mr. Cazzoèimpegnato che potrebbe tranquillamente essere la persona che meglio interpreta il titolo del film “He’s just not that into you”.

Penso che devo iniziare a mettere al primo posto me.

Francesca Michielin – Distratto

Annunci

Le esatte combinazioni…

Prendersi il proprio tempo, senza fretta, e uscire con calma dalla doccia. Aspettare che lo specchio si spanni, guardarsi, studiarsi. Si inizia facendosi la barba, qualcuno si passa anche la crema antirughe regalata da un’amica all’ultimo compleanno… Scegliere che camicia mettere, i pantaloni, ripassare dal bagno per sistemarsi i capelli e spruzzarsi un po’ di profumo. Sono tutti piccoli gesti, banali, tanti quotidiani, ma che assumono tanti altri piccoli significati quando si fanno per qualcuno.

Che sia il primo incontro, che sia il prepararsi per il proprio compagno/compagna, magari per una serata un po’ piccante…ci si sente bene, soddisfatti, appagati.

Credo sia una bella sensazione…. era da un po’ che non mi capitava…. e dato che ho elaborato questo post con un po’ di ritardo, mi chiedo anche quando ricapiterà.

C’è poi l’altro rovescio della medaglia: capita anche di guardare qualcuno e di pensare che tutto sia al posto giusto, ogni scelta azzeccata, contornata da un insieme di piccoli gesti, di movimenti giusti, che dannno quasi un senso di equilibrio, perfezione… eccheccazzo sarebbe bello fosse per me quella perfezione!

But I did
Here I am
And seeing you in clothes is like a body slam
Why?, you ask.
Baby, damn

The one I think of is you…


Osvaldo Supino – When I Think About Sex

Pesci d’Aprile e auguri di buon viaggio

PEEESCEEEE D’AAAPRILEEEEE 🙂

Vorrei fare un post del cavolo con qualche notizia shock…ma è domenica e son troppo stanco! Nell’ultimo periodo mi sento un po’ strano (tanto per cambiare). Mi sento davvero diviso tra mille sensazioni, tra la voglia di qualcuno e la voglia di nessuno, tra lo scarso interesse per tutti e tutte e l’elevato interesse per uno, metà di me triste perchè le cose non vanno come vorrei e l’altra metà sollevata dal fatto che non vadano come volevo. Non capisco più niente, spero solo che sta primavera porti qualcosa di buono!

Ma l’argomento principale del post è un altro. Buon viaggio Daffo. Spero che quest’esperienza ti regali tante belle emozioni e altrettante soddisfazioni. Ti auguro che vada tutto per il meglio e che tu torni più felice che mai. Ti aspettiamo, un bacione, e che il vento soffi forte sotto le tue ali!


Moony – Flying Away

Loosing my way/time/varie ed eventuali

Ma a voi capita mai di non capire dove state andando?
Sì, capita a tutti immagino, ma in questo periodo la sensazione è piuttosto accentuata.

La domanda che mi faccio più frequentemente è “…a cosa porterà?”
Ho paura che sto investendo male il mio tempo, o quanto meno non in maniera “produttiva”. Sembra più che mi sto intrattenendo in attesa che arrivi qualcosa, anzi qualcuno, per cui valga davvero la pena mettersi in gioco (e la speranza è che sia single, per esempio).

Ok, sarà la giornata un po’ così, sarà che ho bisogno di ferie, sarà che chi lo sa! Questa è una delle mie artiste preferite, questa è una delle mie canzoni preferite…

“Human -Des’ree”

Sometimes I’m guilty of prejudice
Sometimes I’m guilty of fear,
Sometimes I be so unreasonable.
Sometimes I just plain don’t care.
Cos I’m only human after all.
I never made a claim to know it all.

Cos. Love don’t conquer everything,
living in a world so full of hate.
Take a look around you’ll see
so much suffering.
Sometimes all you need is a little faith.

Sometimes life can be beautiful.
Sometimes it puts you through hell.
Some days can seem like a nightmare.
Next day your under a spell.
Cos I’m only human after all.
I never made a claim to know it all, yeah.

Cos. Love don’t conquer everything,
living in a world so full of hate.
Take a look around you’ll see
so much suffering.
Sometimes all you need is a little faith.

Nobody knows how the story ends.
Maybe I don’t wanna know.
Still trying to deal with the here and now.
I’ll sit back and see how it goes.

Cos. Love don’t conquer everything,
living in a world so full of hate.
Take a look around you’ll see
so much suffering.
Sometimes all you need is a little faith