Drammi politici

Gente ma alle nuove elezioni chi votiamo?! Ma qua c’è da spararsi nelle palle. Ma non possiamo far candidare SpongeBob? Al di là degli scandali ambulanti tipo Emilio Fede, Sgarbi e tutti quelli che si buttan dentro all’ultimo, anche i partiti storici non offrono niente. NIENTE.

Ma come si fa a dare fiducia a certa gente. L’incoerenza regna padrona. Insomma guardiamo l’Europa, guardiamo gli stati che funzionano meglio di noi, é ormai acclarato che la situazione politica in Italia é drammatica (ultima perla é la seduta saltata ieri perché non presieduta da nessuno). C’è davvero da piangere. Un po’ di anni fa vedevo bene Renzi, ma rivedendolo oggi sembra che la luce che si vedeva una volta nei suoi occhi sia sparita.

Le motivazioni sono cambiate, non c’è pià quella voglia di far bene. Ormai anche lui è sceso sullo standard del politico italiano. Basta guardarlo e glielo si legge in faccia….poi ovviamente, come se non bastasse, lo confermano anche il tipo di dibattiti in cui si infila e le frecciatine tirare da una parte e dall’altra.

É più forte di me, quando vedo uno che la butta in caciara già ho la sensazione che stia cercando di distrarmi da quelli che sono i veri problemi.

So che non è corretto fare post così scoraggianti, ma tra i candidati e i votanti (passiamo dal 18enne bimbominchia al 50enne che crede ancora che esista il vecchio concetto di destra e sinistra) non mi sento per nulla sereno.


Loreen – Euphoria
…che secondo me è l’esibizione migliore di tutte le serate dell’Eurovision

Votiamo!

VOTARE: un diritto e un dovere civico e morale.

REFERENDUM: unica forma di democrazia DIRETTA in Italia, in cui il popolo è chiamato ad esprimersi, in maniera favorevole o contraria, all’ABROGAZIONE di una legge.

E’ importante.

Ne ho sentite di tutti i colori negli ultimi mesi, addirittura gente che invitava a non andare a votare perchè è assurdo che dei “non addetti ai lavori”, siano chiamati a esprimersi su argomenti di cui non hanno una conoscenza specifica.

Assurdo e immorale chi si appella all’astensione, a mio avviso.
Soprattutto quando i famosi “addetti ai lavori” dimostrano di non riuscire ad agire nell’interesse di coloro che rappresentano.

Personalmente voterò con 4 si.

Sui quesiti sull’acqua perchè credo che l’acqua sia un bene primario e fondamentale, non possono essere messe in gioco dinamiche economiche. Prima di tutto è una questione di principio.Con la concorrenza si abbasseranno i prezzi?! Ma non scherziamo, siamo in Italia, le compagnie si accorderanno e faranno un cartello per stabilire una tariffa minima. L’esperienza insegna, e i casini sulle tariffe dell’energia elettrica anche.

Sul quesito relativo al nucleare in Italia, perchè è inutile spacciare per soluzione definitiva una tecnologia che ci renderà comunque dipendenti dagli altri paesi per l’acquisto dell’uranio. Poi una soluzione definitiva non è, è un palliativo. Sono d’accordo che la ricerca debba andare avanti, ma investiamo sul rinnovabile. Insomma una nazione come la Germania (ok circa il 50% della loro energia proviene dall’atomo) sta investendo per abbandonare il nucleare….che senso ha per noi investirci?! Inoltre….quale regione darebbe il benestare per una centrale, siamo ancora impegolati con le discariche, figuriamoci.

Sulla questione del legittimo impedimento, perchè Berlusconi sta davvero esagerando. Stiamo facendo figure di merda in mondovisione….

Grillo, una figura controversa, che non sempre trova il mio totale appoggio, ma questo video sì, vale la pena di essere visto.