Unspoken passion…

Il vantaggio di questa settimana di Agosto è che ti permette di rallentare, di decomprimere. Faccio un po’ i conti con vecchie e nuove passioni, cerco di far qudrare un po’ le cose….ma non c’è fretta. Mi son buttato sul balcone a prendere un po’ di sole e mi son lasciato coccolare da questa canzone.

Mi sembrava di essere a letto e che Diana Krall mi sussurrasse all’orecchio 🙂 Certi pezzi sono cantati ad un volume così basso che, chiudendo gli occhi, ti sembra che per sentire certe sfumature, certi graffi, una persona debba per forza essere a 6mm dal tuo orecchio…


Diana Krall – Just The Way You Are

Annunci

Prese che si allentano…

So che non dovrei scriverlo perchè equivale a portarmi sfiga, ma so anche che se domani torno punto e a capo rosicherò da matti, e allora rileggere queste righe mi farà un gran bene.

Oggi sento la mente un po’ più libera, e mi sento anche io un po’ più libero….

Sono dettagli, sfumature, ma a volte capita che guardi una foto e riesci a vederne i difetti. Senti i pensieri che affollano le stanze della tua testa un po’ meno pressanti e, di loro spontanea volontà, lasciano libero qualche angolo.

Insomma come un boa che allenta la presa, oggi respiro meglio.
Che sia per una sera o per sempre, non importa, mi godo tantissssimo il momento 🙂


Far Far – Yael Naim

Un altro me

POST SCEMO E PRESUNTUOSO

Una volta, magari anche solo per un giorno, mi piacerebbe incrociare sul mio cammino uno come me. Non fisicamente, vi prego…

Ci sono periodi in cui mi trovo a dare una mano (e con una mano intendo quelle situazioni in cui praticamente salvi il culo) a amici o amiche di amici che praticamente sono sconosciuti. Non è che adesso mi credo il salvatore del mondo, però in linea generale, se con uno sforzo gestibile posso migliorare sensibilmente la giornata di qualcuno non è che mi tiro indietro.

Spesso capita la battuta del “pulsante rosso”, cioè che ci sono persone che sanno che possono premere il mio, così arrivo e cerco di tirarli fuori dallo sbattimento in cui sono.
Anche nell’ambito “relazionale”, ammetto di essere una gatta da pelare perchè sono uno che a fatica concretizza….però cavolo se esci con me stai sereno che non ti faccio passare una brutta serata, che ti faccio ridere, che non lascio cadere la conversazione nel silenzio.

Minchia ma di tanto in tanto, quando ho una giornata di merda, ma non mi può capitare uno che mi dice “dai, usciamo”, e mi carica in macchina, mi porta di un bel posto a cena, mi tira fuori sull’unghia un paio di soluzioni efficaci….

Che poi lo san tutti che siam tutti bravi a risolvere i problemi degli altri, ma io mica son permaloso! Va bene, venite, risolveteeee!!!!!

Vogliò tornà bambino!


Celeste Gaia – Carlo

Ciao Ricky che mi hai fatto scoprire questa canzone….e nemmeno sai che ho un blog 🙂

Aboliamo il lunedì?

No dai sono serio, mi ha troppo rotto le scatole!

Sono reduce da un weekend abbastanza piacevole! Sabato sera sono riuscito a beccarmi con Mr. è1miracolosecivediamo2voltein15gg… concerto saltato, ma ci siam fatti una serata a base di Japanese ordinato a domicilio, un po’ di musica e coccolerelax.
Son tornato a casa alle 4 e mezza del mattino O_o mi stavo abbioccando per strada….ma la serata ci voleva davvero 🙂 Sono curioso di vedere come si evolve la cosa.

Ieri pomeriggio Piscina&Sole: alla fine mi ero spalmato male la crema in un punto sulla schiena e ho una strisca rosso peperone, FANTASTICA! La sera ci si è catapultati in brianza per una sagra di paese, e io come al solito mi sono dimenticato che devo stare in riga se no non entro nel vestito del matrimonio!

Il lunedì lavorativo è stato davvero un rompimento di palle, in pratica ho sempre in tasca la risposta “PERCHE’ NON TI FOTTI AL POSTO DI ROMPERMI LE PALLE?” ma va a finire che devo sempre fare il diplomatico. Spero di riuscire a staccare un po’ perchè davvero non reggo più le cazzate che sento dalla mattina alla sera.
Non chiedo tanto, solo di andare in ufficio senza nessuno che mi rompa le palle con le sue lagne.

Speriamo che nei prossimi giorni vada meglio…