Son cose…

Che a me, si sa, mi si prende per la gola.

“…e quel destino che nessuno ha mai scelto.”


Tiziano Ferro – L’amore è una cosa semplice

Annunci

Questo lo devo condividere

Fa un po’ “Condividi su Facebook”, ma mi sembra un’intervista carina: Tiziano Ferro che fa due chiacchere a The Show Must Go Off di Serena Dandini:

Mi riconosco molto nel discorso “se fosse solo sesso forse sarebbe più semplice”, son cazzi quando entra in ballo il sentimento… e comunque porcadiquellatroia io ho beccato giusto il 25% sfigato!!!!!
Una cosa: gli cambiamo taglio di capelli per piasé? 😉 Così tanto per rinfrescarlo un po’! Chiudo ancora una volta con il suo ultimo singolo (sapete che amo questa canzone), poi gli “Acoustic Live” a me rubano il cuore!


Tiziano Ferro – L’ultima notte al mondo

Mentre chi odia trema

24 h fa sono andato in superfissa, come mio solito, con una canzone.

PAUSA
Sfogo prima tutto l’astio che ho nei confronti di certe dinamiche tutte italiane: qualcuno mi fa il favore di mandare fuori dalle palle tutti i giornalisti che attualmente sono sull’isola del Giglio? Graaazie. Sarebbe bello che ci fosse un po’ di rispetto e sobrietà nei confronti delle vittime e dei familiari delle persone coinvolte in questa tragedia. Un’altra considerazione, più banale se vogliamo: la telefonata tra Schettino e De Falco. Posso capire che sia una prova tangibile del comportamento del capitano…. ma come cavolo ha fatto a finire su tutti i giornali? Non so, io sono un po’ perplesso…non mi sono chiari i meccanismi del rapporto giustizia-giornalismo.

Torniamo al buon Tiziano, che anche questa volta colpisce duro. Tanto per cambiare stasera sono un tantino in botta per vecchi ricordi…

Amare non è un privilegio, è solo abilità, è ridere di ogni problema, mentre chi odia trema.

E voi con chi passereste l’ultima notte al mondo? Non chiedetemelo, ho paura di rispondere.


Tiziano Ferro – L’ultima notte al mondo.

Thank You T.

Un grazie a Tiziano….
Mi sa che un po’ di tempo fa è capitato sul mio blog 🙂
Beh poco fa rileggevo l’ultimo post e nel testo ho trovato una sorpresa:

Uno dei due sa farsi male, l’altro meno

Non me ne ero nemmeno accorto 😀
so che è una cazzata ma la trovo una cosa molto bella!

Differenze…

Ok sono stanchissimo!

Ieri discussione coi colleghi su omosessualità e famiglie arcobaleno…. al “mi danno fastidio perchè ostentano” m’è quasi partita la vena. Ero li che aspettavo un “ma da quando sei diventato così openmind” per sparare un bel PERCHE’ NON SONO ETEROSESSUALE. Ho cercato di mantenere la calma, e penso di esserci riuscito, far cambiare idea quando ci sono componenti omofobe è un lavoro delicato e spesso impossibile, in cui perdere la pazienza spesso è controproducente. Che poi vabbeh, sei favorevole alle adozioni gay ma ti danno fastidio due uomini che si baciano, boh…e l’altro che mi tira fuori robe da “è innaturale” -.- avete presente il prurito alle mani che avevo? Ma hanno un’idea di quali sono le conseguenze di certi pensieri? Mi piacerebbe vedere cosa farebbero a ruoli invertiti….

Ieri sera ero veramente in sclero (ahaha mi sembro Cristina del primo Grande Fratello). Alla fine cinemino con amici. Sul precedente post…. a cicciobbello c’ho mandato un messaggio chiaro e tondo, che a mia non me piace la situazione non chiara, io voglio sapere uno che cavolo vuole dalla mia vita, sia che sian 4 chiacchere, sia che sia na trombata, sia che non sia niente, ecco! Non è per qualcosa…è solo che con il ragazzo già ci sono stati problemi di comunicazione in passato e non voglio il bis.

Sono in fissa con Tiziano Ferro, un po’ mi riconosco in metà della canzone, insomma il me 😀

La differenza tra me e te
Non l’ho capita fino in fondo veramente bene
Me e te
Uno dei due sa farsi male, l’altro meno
Però me e te
E’ quasi una negazione.
Io mi perdo nei dettagli e nei disordini, tu no
Eterno il tuo passato e il mio passato
Ma tu no.
Me e te, è così chiaro
E sembra difficile.
La mia vita
Mi fa perdere il sonno, sempre
Mi fa capire che è evidente
La differenza tra me e te.
Poi mi chiedi come sto
E il tuo sorriso spegne i tormenti e le domande
A stare bene, a stare male, a torturarmi, a chiedermi perchè.
La differenza tra me e te
Tu come stai? Bene. Io come sto? Boh!
Me e te
Uno sorride di com’è, l’atro piange cosa non è
E penso sia un errore.
Ah, io ho molte incertezze, una pinta e qualche amico
Tu hai molte domande, alcune pessime, lo dico
Me e te, elementare
Non vorrei andare via.
La mia vita
Mi fa perdere il sonno, sempre
Mi fa capire che è evidente
La differenza tra me e te.
Poi mi chiedi come sto
E il tuo sorriso spegne i tormenti e le domande
A stare bene, a stare male, a torturarmi, a chiedermi perchè.
E se la mia vita ogni tanto azzerasse
L’inutilità di queste insicurezze
Non te lo direi.
Ma se un bel giorno affacciandomi alla vita
Tutta la tristezza fosse già finita
Ritornerei da te.
Poi mi chiedi come sto
E il tuo sorriso spegne i tormenti e le domande
A stare bene, a stare male, a torturarmi, a chiedermi perchè.
La differenza tra me e te
Tu come stai? Bene. Io come sto? Boh!
Me e te
Uno sorride di com’è, l’altro piange cosa non è
E penso sia bellissimo
E penso sia bellissimo.